Italismani

Il blog degli Insegnanti dell'Istituto Italiano di Cultura di Barcellona

Ascoltare per imparare

| 1 commento

Capire l’italiano per chi parla una lingua neolatina è molto facile. L’avrete potuto notare anche voi: difficilmente il turista catalano o spagnolo ha problemi di comprensione in situazioni comunicative semplici nel Bel Paese.

Forse per questo l’ascolto viene erroneamente relegato, da chi impara l’italiano, in secondo piano.  Capisco, quindi non mi serve.

Eppure, abbiamo imparato la nostra lingua materna unicamente ascoltando.  I bambini iniziano a dire le prime parole in genere a 6 mesi; solo a 3 anni circa cominciano a costruire le prime frasi e a collegarle. Ossia dopo 3 anni di ascolto intensivo durante i quali hanno immagazzinato suoni, lessico, strutture grammaticali, oltre a tutta la parte di comunicazione non verbale.

Poi, da adulti, ci iscriviamo a un corso di lingua straniera. Sebbene il nostro obiettivo sia soprattutto imparare a parlare e a comunicare, il contatto con la lingua orale si riduce alle 4 ore settimanali di lezione.  Il resto, la maggior parte delle volte, è lingua scritta: gli esercizi che l’insegnante assegna per casa, un libro, magari un articolo di giornale.

È chiaro che c’è qualcosa che non funziona. Dobbiamo smettere di relegare l’input orale all’esercizio di comprensione  e rivalutarne il ruolo nell’apprendimento di una lingua straniera, soprattutto oggi che le nuove tecnologie ci consentono di sfruttarne tutte le potenzialità. Se ci pensiamo bene, infatti, l’ascolto è un input ricchissimo, molto più ricco della lingua scritta. Quasi tutti gli elementi della comunicazione sono presenti nel linguaggio orale:  lessico, intonazione, pronuncia, accento,ritmo, morfologia, sintassi, cultura.

Vediamo allora alcune proposte di attività che potete fare a casa per aumentare il contatto con la lingua orale.

State iniziando a imparare l’italiano (A1-A2)?

Potete riascoltare a casa i dialoghi del vostro manuale. Ormai all’interno di quasi tutti i libri di italiano per stranieri c’è il Cd allegato o il link per scaricare gli mp3.  Perché allora non caricarli sul vostro telefonino e ascoltarli mentre svolgete attività che non richiedano una grande concentrazione: le faccende domestiche, una passeggiata, le attività sportive, ecc.? Non è necessario che prestiate molta attenzione, ma riascoltare più volte gli stessi dialoghi vi aiuterà a interiorizzare la pronuncia e a memorizzare intere frasi.

Anche le letture facilitate sono ottime per i principianti e oggi sono accompagnate quasi sempre da un CD audio. Potete ascoltarlo semplicemente (meglio se più volte) o mentre seguite il testo sul libretto. In quest’ultimo caso vi aiuterà anche ad associare la corretta ortografia con il suono delle parole. Nella biblioteca dell’Istituto Italiano di cultura ne abbiamo alcune. Se ne volete altre:

 

Fai click sull'immagine per andare al sito

Clicca sull’immagine per andare al sito della casa editrice Bulgarini

 

Clicca sull'immagine per andare al sito

Clicca sull’immagine per andare al sito della casa editrice Edilingua

 

clicca sull'immagine per andare al sito

Clicca sull’immagine per andare al sito della casa editrice Alma

 

 

Avete raggiunto un livello intermedio (B1)?

È sempre valido il consiglio di riascoltare i dialoghi del vostro manuale. Sarete sicuri che corrispondono al vostro livello di conoscenza della lingua e inoltre state rafforzando il lessico e le strutture su cui state lavorando a lezione.

Se volete fare di più, potete iniziare ad ascoltare qualche programma radiofonico, meglio se con un’unica voce narrante.  Vi invito a provare Wikiradio: una specie di wikipedia radiofonica con un amplissimo catalogo di programmi di 30 minuti su avvenimenti storici, personaggi famosi, scienza, fumetti e un lungo eccetera.  Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Scegliete un tema di cui sapete già qualcosa o che vi interessi particolarmente.  Se non capite tutto al primo ascolto, non demoralizzatevi: è un’ottima scusa per riascoltare la stessa puntata senza perdere interesse.

wikiradio

Clicca sull’immagine per andare al sito

 

Siete a un livello avanzato e superiore (B2-C1)? Non avete che l’imbarazzo della scelta:

Se siete avidi lettori, avete a disposizione un ampio catalogo di audiolibri nel programma Ad alta voce, da ascoltare online o da scaricare. Vi assicuro che seguire sulla pagina le parole di un romanzo mentre un attore ve lo legge o, meglio ancora, chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dalla voce del narratore è un’esperienza bellissima a cui non potrete più rinunciare.

Ad alta voce

Clicca sull’immagine per andare al sito

 

Per i cinefili, c’è Il cinema alla radio:

 

il-cinema-alla-radio

Clicca sull’immagine per andare al sito

 

Vi interessano le tecnologie? Eta beta è il programma che fa per voi:

etabeta

Clicca sull’immagine per andare al sito

 

La vostra passione è la scienza? Radio 3 scienza vi conquisterà senz’altro:

radio3scienza

Clicca sull’immagine per andare al sito

 

Sono solo alcune proposte. Vi invito a curiosare sul sito di Radio Rai e trovare il programma che fa per voi.

 

Un ultimo consiglio:

L’importante non è capire tutto. L’importante è aumentare il vostro contatto con la lingua orale. E se vi distraete, nessun problema: avrete la scusa perfetta per riascoltare una seconda (o una terza volta) lo stesso file. E si sa, la ripetizione aiuta l’apprendimento.

Vedrete che finalmente vi ricorderete che si dice vedére, e non védere, dubiterete meno su come pronunciare alcune parole e senza quasi accorgervene, imparerete lessico nuovo e vi “suoneranno” i congiuntivi al posto giusto.

 

C’è qualche programma radiofonico che segui e vorresti consigliare ai tuoi compagni? Segnalacelo nei commenti!

 

Save

Save

Save

Save

Save

Send to Kindle

Un commento

  1. Sul sito di Alma potete scaricare gratis gli audio di “Italia per stranieri”, organizzati per livelli:

    http://www.almaedizioni.it/it/minisiti/italia-per-stranieri/

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.